Che sia il primo venerdi di un agosto da mozzare il fiato.
Uno di quei venerdi che non si dimenticano perchè sono tante le cose a cui pensare e quelle da gestire. 
E poi ci sono quelle che saranno messe in un cassetto, no non troppo in alto, per poi riprenderle tra tre settimane al rientro. 
Che sia un’estate a vostra immagine e somiglianza, fuori dalla vostra portata…
che abbia il sapore di menta,
  
di brezza marina,
di vento,
e anche di pioggia, di quella tipicamente estiva che ti fa rifiatare dopo una giornata di caldo torrido, che magari ti coglie inaspettata e che poi ci pervade con quell’odore di pini bagnati che ho sempre dentro,
Tre settimane di ferie. 
Quelle vere quelle in cui il blog si fermerà per tornare a settembre un po’ rivisitato e perché no, anche un po’ più rilassato.
Vedo tante che si preoccupano delle visite in estate, dei cali di commenti e io mi sento di prendermi un po’ poco sul serio e sento il bisogno di ricaricarmi un po’!
Magari posterò qualche foto su instagram e sui miei profili Fb o Twitter … Forse si, forse no!
Il mio augurio per voi è quello di lasciarvi per un attimo alle spalle la quotidianità, di sorridere, di giocare con l’ironia che quando vogliamo ci contraddistingue e di non prenderci troppo sul serio. Di camminare a testa alta, di essere razionali, ma di concederci anche qualche vizio e qualche errore di percorso! 
Lo confesso a me gli errori di percorso sono sempre piaciuti.
Da quando sono mamma cerco di concedermene meno, in virtù del senso di responsabilità che ti monta dentro naturalmente e a quello che gli altri cercano continuamente di infonderti, come poi fossero affari loro.
Sono e sono state giornate intense.
Calde e dannatamente stancanti.
Ma anche estremamente felici, a modo mio ma felici.
Si perché per me il periodo prima delle vacanze estive è sempre tempo di bilanci. Una sorta di pausa scolastica: sono a un po’ più di metà strada e mi guardo indietro, ma guardo anche avanti, però, partendo da settembre … (prendendomi quindi una sorta di mese sabbatico o di riflessione).
FacebookTwitterGoogle+PinterestBlogger PostCondividi