Domani ricomincia l’asilo.

E si, sono felice. Non me ne vogliate, sono soltanto onesta!

Non ce la facevamo più ad incastrarci tra noi con il lavoro, non ce la facevamo più a trascorrere la maggior parte del tempo ai giardini tra bambini urlanti e anche un po’ annoiati.

Io poi che non sono una mamma da giardinetti ero arrivata a un livello di saturazione… Il mio grado di socialità si avvicinava talvolta a un livello 3 quando proprio mi sforzavo, mentre vedevo babbi intavolare delle discussioni che nemmeno al summit del G8! Ma come diavolo fanno! M lo chiedo ormai da 4 anni, ma ancora non ho trovato una risposta che mi soddisfi e che mi faccia sentire meno in colpa.

Si ho detto bambini annoiati, in cerca di continue attenzioni, urlanti per battibecchi inesistenti e mai stanchi. Stesso giardino, stessi, amici,e perdita di regole dovute alle vacanze, alla frequentazione assidua dei nonni e a un nostro senso di stanchezza cronica.

La sera non si dormiva più a orari decenti: con l’asilo alle 21.00 c’è un silenzio quasi assordante di quelli che ti rimettono in pace con il mondo  e soprattutto con te stessa che puoi rifarti lo smalto, leggere un libro o magari due coccole sul divano con quello che era il tuo compagno.

Ho sempre pensato che le vacanze estive in Italia siano troppe e da quando sono mamma lo penso ancora di più e mi piacerebbe che si pensasse davvero a una riforma del sistema scolastico. Ci uniformiamo all’Europa su tante cose, anche quando dovremo fare resistenza, tipo sulla tutela del nostro patrimonio eno-gastronomico e poi, quando parliamo di scuola e apparati pubblici in genere, non ci proviamo neanche.

Il mondo è cambiato: oggi nella maggioranza dei casi lavorano sia il babbo sia la mamma, i nonni (la vera salvezza) non è detto che ci siano, gli asili nido non sono per tutti, i centri estivi costano molto, le baby-sitter lo stesso… Ma sembra non fregare poi molto a nessuno.

Così ho fatto una ricerca e mi sono trovata questo articolo davvero molto interessante e scopro che anche adesso l’Italia è in compagnia dei Portogallo, Spagna, Cipro e non certo di Germania Francia e Inghilterra.

Guidiamo la classifica con 13 settimane di ferie

 Ma qui ci va bene. Siamo un popolo strano noi italiani…

Comunque domani, dopo 13 settimane di vacanze estive,  si ricomincia e si… Sono felice!

large-4

tumblr_lq22bv2X0B1r1h6uro1_500_thumb-1

FacebookTwitterGoogle+PinterestBlogger PostCondividi