Trovare posti che permettano a noi genitori di rilassarci un attimo con i nostri pargoletti indemoniati a Firenze non è impresa facile. Chi ha figli piccoli lo sa. Chi non li ha lo scoprirà di botto e allora capirà.

Nasce la rubrica POSTI GANZI A FIRENZE (#postiganziafirenze) per tutti quelli che ogni tanto si dicono: a Firenze non ci sono posti Kids Friendly.

Oggi vi portiamo alla scoperta di Andersen Cafè, un bar bistrot dall’animo nordico, aperto ad agosto 2015 da Clementina e Irene; globetrotter, mamme, antropologhe e amanti della buona tavola e del buon bere unite dalla voglia di piantare radici comuni a Firenze.

E’ un’isola al centro della città; dedicata al grande mago scandinavo delle favole, Hans Christian Andersen, vuole essere erede della stessa capacità di IMMAGINARE un mondo che supera i confini dell’età e le barriere tra le generazioni.

Ha uno spazio per far giocare i bambini funzionale ma caldo, accogliente sia per i piccini piccini sia per quelli un pò più grandicelli. Un posto dove si organizzano laboratori, un posto ganzo per famiglie ganze.

Andersen Cafè ha un’anima scandinava scaldata dal sole del sud. Clementina – food & beverage manager – ha origini svedesi ma è cresciuta in Italia; porta con sé il suo meltin-pot condendo i panini e le insalate incrociando culture. Il salmone incontra così un cavolo nero, oppure un ciuffo d’aneto si tuffa curioso in una zuppa di pomodoro cresciuto al sole della Toscana.

Irene, musicologa e orientalista, geek-girl e digital specialist, è diventata mamma nel 2012 ed ha sentito l’esigenza di fermarsi definitivamente in un posto a godersi la famiglia oltre che il lavoro.

All’Andersen Cafè troverete attenzione per il design e per le cose belle, in un mix che dalla Scandinavia guarda verso la savana passando per le verdi campagne toscane; mangerete cibi semplici ma frutto di un’attenta ricerca di gusto, provenienza e qualità: berrete centrifughe fresche, succhi spremuti lentamente, tè che raccontano storie di incontri nel deserto o lungo un canale di San Pietroburgo, cocktail per veri intenditori miscelati con i migliori ingredienti ricercati uno ad uno tra i migliori produttori mondiali.

Un bar senza etichette, un luogo in cui i genitori non si sentono di entrare in un posto triste pensato solo per loro. Un nuovo concept di bar per grandi ma accogliente per i bambini; perché vogliamo sostenere chi ama godersi un pranzo fuori oppure un aperitivo senza per forza dover lasciare i figli a casa.

Noi lo abbiamo promosso a pieni voti :) e lo facciamo rientrare a pieno titolo nella classifica dei #postiganziafirenze

p.s: Dato che mi piace dare un volto ai posti nell’ultima foto vi presento Clementina e Irene.

IMG_6338

IMG_6340

IMG_6337 (1)

IMG_6341

cleme_irene_andersen_06_2015-1024x443

FacebookTwitterGoogle+PinterestBlogger PostCondividi